cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


L’art. 43, sanatoria degli immobili utilizzati senza titolo, si riferisce anche ai casi antecedenti all’entrata in vigore del T.U. sulle espropriazioni

Ultimo aggiornamento: 10/07/2007

 

Il Consiglio di Stato, con sentenza Sez. IV in data 27 giugno 2007 n. 3752, ha confermato che i principi desumibili dall’art. 43 del DPR n 327/2001, T.U. sulle espropriazioni, sono applicabili anche quando l’occupazione del suolo è stata disposta prima dell’entrata in vigore dello stesso DPR n 327/2001 (30 giugno 2003).

In particolare il Consiglio di Stato rileva che l’art. 57, del richiamato T.U., ha previsto norme transitorie unicamente per individuare l’ambito di applicazione della riforma in relazione alle diverse fasi “fisiologiche” del procedimento. L’art. 57, pertanto, non ha limitato neanche per implicito l’ambito di applicazione dell’art. 43, che è “opposto” a quello delle norme che riguardano i “procedimenti in corso”. In conclusione, l’atto di acquisizione di cui al richiamato art. 43, poiché emesso ab externo del procedimento espropriativo, non rientra nell’ambito di operatività della normativa transitoria di cui all’art. 57.

 

Vedi anche:

  • Testo Unico
    Guida operativa con tutte le fasi del procedimento e i modelli necessari, specifici per il nuovo procedimento introdotto! » vai

  • Offerta speciale EsproSit
    Dalla collaborazione con Siteco Informatica nasce Espro-SIT LT, la soluzione chiavi in mano per la procedura espropriativa » vai

  • Monitoraggio dell'attività giurisprudenziale
    La sezione giurisprudenza ti informa sulla giurisprudenza in materia, orientata secondo le singole fasi procedimentali.




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it