cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Reiterazione di un vincolo preordinato all’esproprio: nessuna previsione d’indennizzo

Ultimo aggiornamento: 03/12/2009

 

Il Consiglio di Stato, con la decisione richiamata, conferma l’orientamento (già assunto da ConsulenzaEspropi.it) che l’art. 39 del T.U.E. n. 327/2001, nell'ipotesi di reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio, non impone l’indicazione di un indennizzo (e, dunque, la relativa copertura finanziaria) per il proprietario, poiché la sua spettanza o meno è del tutto eventuale e va accertata (solo quando il vincolo sia stato effettivamente reiterato) sulla base dell’istanza dell’interessato, che può attivare un procedimento nel corso del quale ha l’onere di dare prova del pregiudizio concretamente ricevuto dagli atti amministrativi

 

Vedi anche:

  • Quesiti personalizzati
    I nostri esperti possono rispondere a tutti i vostri dubbi per problematiche specifiche o nei casi di difficile soluzione.

  • Iscriviti ora!
    Per avere accesso a tutti i servizi offerti, consulta le nostre modalità di abbonamento e offerte speciali.

  • Offerta speciale EsproSit
    Dalla collaborazione con Siteco Informatica nasce Espro-SIT LT, la soluzione chiavi in mano per la procedura espropriativa » vai




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it