cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Per la liquidazione dell’indennità di occupazione il valore dell’immobile si assume alla data del termine finale del periodo di durata dell’occupazione stessa

Ultimo aggiornamento: 30/03/2010

 

In tema di espropriazione, l’accertamento dell’indennità di occupazione legittima (N.d.R.: la sentenza, seppur riferita all’indennità di occupazione ex art. 20 legge n. 865/1971, afferma un principio applicabile anche alle occupazioni ex art. 22 bis e art. 49 del T.U.E.) va rapportata al periodo in cui essa è maturata con la conseguenza che il valore dell’immobile va determinato alla data conclusiva del periodo di occupazione stessa (N.d.R.: nelle occupazioni preordinate all’esproprio ex art. 22 bis del T.U.E. il valore di espropriazione dell’immobile, in rapporto al quale l’indennità annua è fissata nella misura di un dodicesimo dal successivo art. 50, deve determinarsi alla data di cessione volontaria o di emanazione del decreto di espropriazione, data conclusiva del periodo da indennizzare).

 

Vedi anche:

  • Riduci i rischi di errore e di contenzioso sugli atti che devi adottare!
    E' attivo il nuovo servizio di orientamento procedimentale, validazione atti e perizie.

  • Software + Consulenza
    Il software di gestione per gli espropri, con una anno di abbonamento gratuito!

  • Testo Unico
    Guida operativa con tutte le fasi del procedimento e i modelli necessari, specifici per il nuovo procedimento introdotto! » vai




Copyright © 2003-2019 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it