cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Nella determinazione del valore venale di terreni edificabili deve avere rilievo lo stato e i costi di urbanizzazione

Ultimo aggiornamento: 13/05/2010

 

La Corte di Cassazione, con la sentenza richiamata, ha specificato che, in tema di espropriazione, devono assumere rilevanza, in sede di individuazione del valore di mercato di aree edificabili, i profili attinenti agli oneri di urbanizzazione rilevabili al momento dell’esproprio. Nella metodologia di stima, conseguentemente, deve essere considerata la preesistenza di opere che assicurano l’immediata utilizzazione edificatoria dell’area o vuoi, all’opposto, l’inesistenza di siffatte opere.
Tale criterio è certamente garantito delle metodologie descritte nell’apposita guida disponibile per gli utenti del sito (Guida n. 12 - Aree edificabili: stima del valore venale ) in particolare dai modelli di stima a costo di trasformazione ( Modello I/1/8. Stima, del valore venale di terreni residenziali: procedimento analitico a costo di trasformazione; Modello I/1/9: Stima, del valore venale di terreni industriali:procedimento analitico a costo di trasformazione).

 

Vedi anche:




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it