cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


L’acquisizione per usucapione di terreni occupati senza titolo

Ultimo aggiornamento: 09/07/2013

 

Il TAR Sicilia- Palermo, sez. terza, con sentenza 5 luglio 2012 n. 1402, ha stabilito che, in caso di trasformazione irreversibile di un bene da parte della P.A., solo allo scadere dell’occupazione legittima inizia a decorrere il termine ventennale di cui all’art. 1158 c.c. per poter usucapire il bene. Il giorno dal quale inizia a decorrere il periodo di possesso, ai fini dell’applicazione dell’istituto dell’usucapione, deve essere individuato nel momento in qui il possesso cessa di essere legittimo. Con la conseguenza che gli anni di occupazione ne sono esclusi. Inoltre l’ordinanza che dispone l’inizio ed il termine dei lavori implicitamente riconosce la proprietà del privato espropriato prevedendo la corresponsione dell’indennità a suo favore. I provvedimenti di occupazione di urgenza comportano la mera detenzione della cosa altrui, vuoi perché sono per legge finalizzati ad una apprensione del bene soltanto temporanea, in vista della futura emanazione del decreto di esproprio, vuoi - perché implicano il riconoscimento della proprietà altrui prevedendo la corresponsione di una apposita indennità di occupazione ai proprietari iscritti negli atti catastali.

 

Vedi anche:




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it