cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Aumenta il costo delle imposte sui procedimenti di espropriazione

Ultimo aggiornamento: 04/02/2014

 

Il Decreto Legge n. 104 del 12 settembre 2013, convertito con legge n. 128 del 8/11/2013, ha modificato, con decorrenza dal 1 gennaio 2014, le imposte gravanti sui trasferimenti immobiliari per pubblica utilità.
Le novità più rilevanti sono le seguenti:
- I provvedimenti di espropriazione per pubblica utilità e i trasferimenti coattivi, relativi a terreni edificabili sconteranno un’unica aliquota di imposta, pari al 9% (è soppresso il sistema precedente che prevedeva l’imposta fissa di 168 €).
- I provvedimenti di espropriazione per pubblica utilità e i trasferimenti coattivi, relativi a terreni agricoli sconteranno un’unica aliquota di imposta, pari al 12% (è soppresso il sistema precedente che prevedeva l’imposta fissa di 168 €).

L’imposta di registro dovuta non può essere inferiore a 1.000 €

Trattandosi, comunque, di problematiche complesse di specifica competenza dell’Agenzia delle Entrate, si invitano i nostri utenti, per la registrazione degli atti di espropriazione dopo l’1 gennaio del 2014, a consultare direttamente l’Agenzia stessa o i loro consulenti fiscali.

 

Vedi anche:




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it