cerca: » vai
busta newsletter gratuita

consultazione gratuita di documenti relativi al mondo delle espropriazioni

Anteprima di stampa versione stampabile


Previsione di servizi pubblici (uffici pubblici, scuole, ecc.): natura conformativa del vincolo urbanistico

Ultimo aggiornamento: 09/09/2014

 

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con sentenza n. 3660 del 17 febbraio 2014, confermano il principio giurisprudenziale che riconosce la natura conformativa delle previsione urbanistiche finalizzate alla realizzazione edifici al servizio della collettività.
In particolare la Corte di cassazione si afferma quanto segue:

" omissis..
7. Con il secondo motivo, la provincia ricorrente denuncia un'insufficiente omessa o contraddittoria motivazione sul fatto controverso costituito dalla qualificazione giuridica del terreno oggetto della procedura ablatoria (la contraddizione tra l'affermazione che la variante avrebbe attribuito al terreno natura edificatoria in ragione della realizzazione dell'opera pubblica, e la qualificazione della stessa area come legalmente edificabile), e una violazione della L. 8 agosto 1992, n. 359, art. 5 bis, per aver attribuito l'edificabilità legale a un'area in zona agricola per effetto della variante che prevedeva la possibilità di realizzare edifici al servizio della collettività, quali uffici pubblici e scuole. Il vizio di motivazione verte, tuttavia, su una qualificazione giuridica dei fatti accertati, che è questione di puro diritto, e come tale - soltanto - deve essere esaminato, risolvendosi nella pure denunciata violazione di norme di diritto.


8. Il motivo è fondato. Nel controricorso degli eredi L. s'invoca, in senso contrario, un precedente di questa corte (Cass. 21 marzo 2000 n. 3298) rimasto isolato, essendo stato seguito da numerose decisioni in senso contrario, che costituiscono la giurisprudenza consolidata di legittimità alla quale, nella sentenza impugnata e negli scritti difensivi di questo giudizio di legittimità, non sono mosse delle critiche specifiche, che giustifichino un riesame della questione.


9. E' stato ripetutamente affermato, infatti, il carattere di vincolo conformativo, quindi incidente sul valore del bene, della destinazione a edilizia scolastica, per la quale l'ordinamento rimette ogni iniziativa agli enti pubblici territoriali, in dipendenza di scelte programmatiche fondate su periodiche ricognizioni, a livello territoriale, del fabbisogno strutturale in rapporto alla domanda d'istruzione (Cass. 9 dicembre 2004 n. 23028, 10 luglio 2007 n. 15389, 12 luglio 2007 n. 15616, 26 maggio 2010 n. 12862). La natura conformativa del vincolo, che sottrae l'area all'edificazione a scopi privati, comporta poi che l'area medesima non possa essere qualificata come area edificabile ai fini della
determinazione del suo valore venale.


omissis...."

 

Vedi anche:




Copyright © 2003-2015 ConsulenzaEspropri.it Srl
Realizzazione siti internet Meravigliao.it